Guida al Sollecito di Pagamento

sollecito-di-pagamento

Come impostare i documenti di Recupero Crediti


Il Recupero crediti è diventato un aspetto importante della Gestione Aziendale. Con l'acuirsi della crisi fatture insolute e clienti insolventi sono diventati sempre più una realtà che crea non poche problematiche di liquidità per le aziende.

Il Sollecito di Pagamento


Formalmente il periodo di pagamento limite per una fattura dovrebbe essere fissato a 30 giorni dalla data di ricezione del documento, oppure della fornitura di bene o servizi. In realtà molto spesso nei rapporti di fornitura tra le aziende i termini di pagamento vengono fissati per periodi più lunghi e per scadenze superiori ai 60 giorni gli accordi di pagamento dovrebbero essere attestati da documenti di accordo tra le parti.

Alla termine delle scadenze, in caso di insoluto il creditore ha diritto agli interessi di mora secondo il tasso impostato dalla Banca Centrale Europea e aggiornato ogni sei mesi. Inoltre il creditore può addebitare al debitore insolvente le spese di recupero crediti.

Nella realtà, prima che il creditore possa rivalersi sul debitore con interessi di mora e applicazione delle spese di recupero credito, si è soliti inviare al debitore un bonario Sollecito di Pagamento, che abbia la forma di un promemoria della scadenza appena passata, chiedendo in modalità cortese di saldare il saldo in sospeso.

A questo primo sollecito fa seguito solitamente un secondo sollecito con tono più deciso, nel quale potrebbe essere utile chiarire che, in caso di allungamento ulteriore dei tempi per il saldo il creditore farà ricorso alle vie legali.

In molti casì il ricorso al legale sarà l'ultima strada percorribile. Il legale invierà per conto del creditore un Raccomandata A/Rcon applicazione di marca da bollo per importi insoluti superiori a 77,47 euro. L'informativa deve contenere il dettaglio dell'importo dovuto, i riferimenti della fattura insoluta e il richiamo ai precedenti solleciti inviati. Quest'ultimo documento ha come effetto la messa in mora del debitore, a cui viene intimato di adempiere ai suoi doveri onde evitare conseguenze giudiziarie.

Di seguito un fac simile di documento di sollecito con indicazione di messa in mora:


    Ragione Sociale e recapiti del debitore
    Alla cortese attenzione del Responsabile Amministrativo Egr. Sig.

    Raccomandata A.R.

    Data e Luogo

    Oggetto: Ultimo sollecito di pagamento Fattura e Costituzione in Mora

    Gentile Cliente,

    con riferimento alle Nostre lettere del …e del …, rimaste senza alcuna risposta, Vi invitiamo a provvedere entro il termine di dieci giorni dalla ricezione della presente, al pagamento della fattura n° del… di euro.. scaduta il…. Se anche la presente non troverà riscontro, saremo costretti a ricorrere alle vie legali per il recupero delle somme sopra indicate.

    Vi informiamo inoltre che il presente documento vale come formale costituzione in mora a tutti gli effetti di legge, ai sensi dell'art. 1219 c.c..

    Vi porgiamo distinti saluti

    Firma del responsabile amministrativo e timbro

L'ausilio di un buon Software Gestionale


Un Software Gestionale on cloud come Software Semplice è molto utile per gestire i solleciti di Pagamento. Infatti Software Semplice indica nella sua dashboard le ultime scadenze di pagamento, permettendo tramite lo scadenzario clienti e fornitori di tenere sempre sotto controllo gli ultimi pagamenti.

Al momento dell'insoluto è possibile richiamare la rata di pagamento e da questa generare in automatico una mail con un testo preimpostato e personalizzabile, che indichi tutte le informazioni dettagliate del pagamento insoluto.

Attivazione Fatture Gratis e Gestione magazzini multipli

Attiva subito il Tuo
Software GRATIS!

Attiviamo Gratuitamente il Tuo programma online con tutte le funzionalità in 30 secondi


Attiva Gratis

Chiama per info

+39 080 3032608